Vai menu di sezione

Strutture ricettive

Lasciata Levico Terme per qualche istante ecco che tutto intorno si apre una valle ricca e generosa, piena di fascino dal sapore antico. Piccoli borghi in cui inoltrarsi alla scoperta di chiesette medievali, castelli, residenze signorili ma anche di tradizioni mai dimenticate, di antichi mestieri, di arte e cultura.
Una cornice ideale per vacanze rilassanti ma allo stesso tempo dinamiche, un vero paradiso per gli sportivi che qui possono muoversi in piena libertà a stretto contatto con la natura: nuoto, vela, windsurf, canoa, canottaggio, sci d'acqua e pesca sui laghi, tennis, mountain bike, trekking, equitazione, tiro con l'arco, alpinismo, golf, parapendio, orienteering. non c'è che l'imbarazzo della scelta!
Ma se la natura preferisce viverla in tutta tranquillità possiamo proporvi oltre 75 itinerari di facile percorrenza lungo i fianchi e le creste delle montagne che circondano i laghi di Levico e Caldonazzo, che sapranno conrdurvi alla scoperta di angoli di natura incontaminata aprendosi, a tratti, su scorci panoramici di straordinaria bellezza.
Queste zone custodiscono ancora le tracce e le testimonianze della furia devastante della Grande Guerra del 1915-18, ormai diventate parte integrante e caratteristica dell'ambiente. Il Sentiero della Pace attraversa tali luoghi seguendo fedelmente il vecchio fronte della Prima Guerra Mondiale. Il tracciato si snoda per oltre 400 chilometri del Passo dello Stelvio alla Marmolada, e lungo il percorso sono stati recuperati e sistemati forti e vecchie postazioni, trinceramenti e mulattiere, a testimonianza di un passato che ha lasciato ferite profonde sull'ambiente e sulle popolazioni coinvolte. È segnalato da apposite tabelle identificate dal disegno di una colomba bianca. In questa zona a tratti si interseca con il sentiero Europeo E5, che collega il lago di Costanza con il mare Adriatico, toccando Vetriolo, Levico e risalendo poi verso l'altopiano della Vezzena.
Anche la gastronomia è sicuramente motivo d'orgoglio per la valsugana: molti ed accoglienti i locali tipici, gli agritur, le trattorie ed i rifugi dove gustare deliziosi piatti tipici accompagnati dagli ottimi vini trentini.
...dopo tante parole non resta che una cosa da fare scoprire se sono soltanto parole. Vi aspettiamo in Valsugana!
Pagina pubblicata Martedì, 19 Settembre 2017 - Ultima modifica: Venerdì, 22 Settembre 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto